1979153_10151974422081770_7983054273360318949_o

 

LA STORIA DEL ROCK 2

 

Sabato 19 marzo alle ore 11,00 LA STORIA DEL ROCK 2 (seconda parte) nella meravigliosa cornice del Teatro Asioli di Correggio. A grande richiesta la replica viene aperta al pubblico e non solo alle scuole. Prenotazioni presso la biglietteria del teatro 0522 637813 – Ingresso € 4,50. Un’occasione davvero unica di proseguire il nostro viaggio nella storia del rock e passare un sabato mattina molto diverso dal solito!! Vi aspettiamo!!!

 

Lezione Concerto Spettacolo sull’evoluzione della musica Rock ( dal 1970 al 1990 )

di e con: Flexus: musiche dal vivo

Gianluca Magnani voce, chitarre acustiche, chitarre elettriche, armonica

Daniele Brignone basso, cori

Enrico Sartori batteria, cori

La Storia del Rock 2 è il naturale proseguimento della Storia del Rock, rivolta ai ragazzi che hanno già assistito alla prima parte. Il percorso musicale raccontato e suonato dal vivo, parte dall’indu- stria discografica degli anni ‘70 attraversando vent’anni di profondi mutamenti culturali e sociali.

Le tante canzoni che vengono eseguite all’interno della lezione-concerto sono strettamente collegate alle importanti rivoluzioni riguardanti lo stile musicale, i testi, il contesto socio-culturale, la moda e le possibilità tecniche del periodo, senza tralasciare aneddoti e curiosità, con l’obiettivo di stimo- lare un dialogo continuativo e costruttivo insieme ai ragazzi.

Vengono rievocate fedelmente e con l’adeguata strumentazione le sonorità risalenti ai vari perio- di storici affrontati(1970-1990) in un viaggio che tocca fra gli altri: Led Zeppelin, Deep Purple, David Bowie, Sex Pistols, The Clash, The Police, U2, Michael Jackson, Bruce Springsteen, Du- ran Duran, Depeche Mode …

In simultanea, alle spalle dei musicisti, sono proiettate immagini e videoclip inerenti gli artisti e in alcuni casi le traduzioni dei testi.

“La storia del Rock 2”, è uno spettacolo trascinante, educativo, storico ed entusiasmante, sempre apprezzato dai ragazzi, che ne restano affascinati lasciandosi coinvolgere dal ritmo crescente e dirompente, cogliendo al meglio le importanti nozioni raccontate fra una canzone e l’altra e scoprendo le radici della musica contemporanea.